La famiglia è quella Happy! La storia speciale e piena di amore di Luca Trapanese

La famiglia è quella Happy! La storia speciale e piena di amore di Luca Trapanese

Oggi vi vogliamo raccontare la storia di una Happy Family davvero speciale, quella di Luca Trapanese e di sua figlia Alba, che con la loro genuinità e dolcezza hanno conquistato il cuore di tutta Italia. Una storia di valore e di affetto che abbiamo avuto il grande piacere di condividere con un nostro gioiello, pensato per un passo importante nella loro vita.

Chi è Luca Trapanese 

Luca (lo trovate sui social con il nome di @trapaluca) ha conquistato il mondo del web con la sua storia quando, nel 2017, ha adottato Alba, una bambina affetta da sindrome di Down abbandonata dalla sua famiglia biologica. Alba è una bimba meravigliosa “perfetta così e unica come tutti noi”, come ha più volte sottolineato Luca nelle tante occasioni in cui ha raccontato la sua storia (come in questa intervista a RCS Salute).

Trovare una nuova famiglia non è stato semplice, dopo innumerevoli rifiuti e un percorso burocratico di adozione non ordinario.

La legge italiana infatti non consente ai single di poter adottare un bambino se non attraverso una percorso di “adozione speciale” che passa da un periodo di affido e che deve rispecchiare alcune condizioni legali particolari. 

Una storia di amore e devozione verso il mondo della disabilità che non nasce con Alba, anzi la bimba rappresenta il risultato di un percorso e di una vita in questo mondo.

Luca Trapanese e la onlus "A Ruota Libera"

La propensione e interesse a lavorare a contatto con il mondo della disabilità comincia a 16 anni per poi crescere nel tempo e dando vita nel 2007 alla onlus “A Ruota Libera, basata a Napoli e che dà a ragazzi disabili in età post scolare l’opportunità di socializzare, di coltivare i propri talenti e di integrarsi nella comunità.

Laboratori, didattica, cucina, attività espressive, ludoterapia e tantissime altre iniziative completano il bagaglio di proposte per supportare i ragazzi in un percorso di inserimento nella collettività.

Un’attività che è cresciuta aprendosi anche a progetti specifici dedicati anche a disabilità e malattie infantili gravi, come il progetto La Casa di Matteo indirizzato a quei bambini che non possono stare negli ospedali ma che necessitano di cure e attenzioni molto difficili da sostenere in abitazioni private non attrezzate e predisposte.

Luca e Alba (e Giorgio), una delle famiglie più amate sui social

Il loro racconto fatto di semplicità, vita quotidiana e momenti divertenti li rende delle vere e proprie star dei social, con oltre 370.000 follower su Instagram e quasi 50.000 su Facebook (Qui Instagram, qui Facebook)

Foto, video, reels, tik tok, stories: un approccio moderno ma dal gusto genuino, fresco e, soprattutto, spontaneo che ogni giorno diverte e interessa migliaia di persone.

Si tratta di una vera e propria community, legata alla storia di Luca e della piccola Alba e che interagisce, commenta e condivide con gioia e amore le loro vicende. Un esempio vincente di storytelling che ha saputo catturare l’attenzione di persone, brand, celebrità per avvicinarsi e sostenere questo fantastico progetto.

Ed è proprio sui social, Instagram in particolare che abbiamo voluto condividere un nostro Happy Family con lui, la sua piccola Alba e l’inseparabile gattino Giorgio.

Luca Trapanese su Instagram (@lucatrapa)

Amore, affetto, nuova casa: una storia Happy!

Amore, affetto, unicità, nuova avventura sono i valori che ci hanno avvicinato alla storia di Luca Trapanese e che abbiamo voluto rappresentare attraverso un nostro Happy Family.

Siamo abituati a intendere la famiglia nel suo significato più scontato, mamma, papà e figli, ma siamo sicuri che sia l’unica idea di famiglia che si può avere? Esistono delle famiglie straordinarie che regalano ogni giorno esempi di umanità e di dolcezza, e quella di Luca ne è un esempio.

E’ per questa ragione che ci sentiamo di dire che famiglia è dove c’è amore e felicità: il bisogno di un bambino di essere amato e coccolato non porta con sé il nome di “mamma” o di “papà”, ma di famiglia, intesa come un luogo protetto, ricco di affetto e amore.

Siamo per questo felicissimi di aver condiviso con Luca un gioiello che rappresentasse la famiglia al completo con Alba e il gattino Giorgio e una casa incisa sul retro come simbolo della nuova avventura in un nuovo nido.

Vuoi condividere questo post?